Politiche del cibo e sistemi alimentari alternativi per la riforma della PAC

Mercoledì 29 marzo 2017 al Parlamento Europeo si è svolto il terzo Policy Lab del progetto “Towards a Common Food Policy for the European Union“: un progetto triennale di ricerca, dibattito e ingaggio civico guidato da IPES-Food e da Olivier de Schutter. Il progetto intende contribuire al processo di riforma della Politica Agricola Comune (PAC) proponendo un cambiamento radicale degli approcci di questa politica e integrando l’agricoltura in una visione sistemica in cui essa è una componente importante di un sistema complesso che riguarda tutte le dimensioni del cibo.

Per questo la direzione proposta è quella di di una food policy, cioè di una strategia che integri la PAC (con al centro l’agricoltura) in quadro integrato che comprenda politiche come quelle ambientali, territoriali, sociali, finanziarie, del commercio in un’ottica di sostenibilità di lungo periodo (con al centro il cibo).
Al terzo Policy Lab, dedicato agli Alternative Food System, ha partecipato Andrea Calori di EStà, insieme altri 25 invitati europei provenienti dal mondo accademico, delle istituzioni e della società civile. Nel corso dei lavori sono emersi diversi contributi per una migliore definizione di questi sistemi alternativi, che sviluppano diversi modi di gestire le diversi componenti dei sistemi alimentari: dai semi, ai metodi di coltivazione, alla distribuzione, alla promozione del lavoro, alle certificazioni, al consolidamento di reti sociali e di servizi alla persona, alla chiusura locale dei cicli ambientali, ai rapporti tra città e campagna, fino ad arrivare alle nuove forme di lavoro.
Questi temi sono tutti stati interpretati legando gli aspetti locali con quelli nazionali e sovranazionali, intrecciandoli con i ruoli e le politiche di diverse istituzioni europee (Parlamento, Consiglio, Commissione, Comitato delle Regioni).
CFP-PL3.1

Su questi temi Olivier de Schutter (ex-Relatore Speciale delle Nazioni Unite per il Diritto al Cibo e co-presidente di IPES-Food) e Carlo Petrini (Presidente di Slow Food) hanno parlato su Politico e su Repubblica (qui articolo).

Cattura


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...