Bioeconomia, economia circolare e sistemi alimentari al Museo di Storia Naturale

Domenica 20 novembre nell’ambito della manifestazione Book City, Andrea Calori (EStà) ha discusso con Stefano Caserini (Polimi), Emanuele Bompan (giornalista e geografo), Mario Bonaccorso (AssoBioTec), Marco Moro (EdizioniAmbiente) della relazione tra le innovazioni del sistema alimentare e gli approcci della bioeconomia e dell’economia circolare. L’incontro è stato organizzato al Museo di Storia Naturale da Edizioni Ambiente, leader nel campo dell’editoria per la sostenibilità, e dal progetto culturale Zest Letteratura Sostenibile.

Da diversi ambiti disciplinari e settori sociali ed economici emerge sempre più la necessità di superare gli approcci settoriali che troppo spesso non permettono di trattare temi complessi e sistemici alla base del nostro paradigma di sviluppo. Su queste basi Marco Moro, direttore editoriale di Edizioni Ambiente, ha richiamato che lo stesso approccio ai temi della sostenibilità non può limitarsi alla trattazione dei soli ambiti ambientali, ripensando sia a parti del sistema economico che ai suoi stessi fini.

Anche Stefano Caserini, docente al Politecnico di Milano ed esperto di cambiamenti climatici, ha riassunto le ultime decisioni internazionali emerse dalla COP22 di Marrakech in cui i governi di tutto il mondo hanno concordato le azioni per sostanziare l’accordo di Parigi COP21 sottoscritto lo scorso ottobre 2015. Come noto le azioni sono di mitigazione degli effetti dei cambiamenti climatici ed adattamento alla situazione climatica, in questo secondo caso l’adattamento è fortemente legato al cambiamento dei paradigmi del sistema economico.

In questa prospettiva si inserisce il tema dei sistemi alimentari urbani e territoriali presentati da Andrea Calori, Economia e Sostenibilità, che costituiscono una larga percentuale delle emissioni in atmosfera imputate alle città. Quando si parla di cibo si prevedono non solo le emissioni dei mezzi in agricoltura ma anche tutti i composti azotati e fosfati dell’agricoltura industriale, estendendole anche agli altri elementi dei cicli agroalimentari come trasformazione, logistica, distribuzione, consumo, scarti e rifiuti. Su questo aspetto si è trovato sintonia anche con Alberto Cuda,  che ha mostrato il quadro delle grandi infrastrutture realizzate in Lombardia (BreBeMi e TEM), ponendo l’accento sulla necessità di capire quali siano i potenziali beneficiari di queste infrastrutture ed il loro supporto a quali tipi di settori economici.

Sullo stesso filone tematico Emanuele Bompan ha ricostruito l’evoluzione e gli sviluppi più recenti dell’economia circolare per rigenerare e riprodurre la natura nel migliorare e ottimizzare in modo attivo i sistemi mediante i quali operano i cicli produttivi ed economici. Si tratta di prendere le filiere dell’attuale sistema economico e piegarle fino a trasformarle in un cerchio.

Parlare dei sistemi alimentari significa uscire dalla logica delle filiere per entrare in quelle dei cicli del cibo che, in un’ottica di economia circolare, possono considerare il rifiuto e gli scarti derivanti da tutte le fasi di lavorazione del cibo e dal consumo come materia prima seconda per ricostruire la materia organica del terreno e produrre altri materiali ed alimenti.

Nell’innovare i sistemi alimentari l’integrazione con gli approcci della bioeconomia è importante perchè l’imitazione dei cicli alimentari può fornire spunti rilevanti per un’economia ecologicamente e socialmente sostenibile, dove materia ed energia possono entrare nel processo economico con bassi input ed elevati impatti positivi in uscita.

 


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...