Andrea Calori incontra Anna Scavuzzo e Wayne Roberts

Nell’ambito del festival Milano Green City, il centro di ricerca Economia e Sostenibilità – EStà ha organizzato sabato 14 maggio un workshop dal titolo “Milano sistema del cibo e città sostenibile”  nell’hub della sostenibilità della Cascina Cuccagna.

Durante la mattinata Andrea Calori di EStà, responsabile scientifico della Food Policy di Milano ed autore del libro Food and the Cities, ha interagito con due ospiti d’accezione, con l’obiettivo di delineare le potenzialità del Consiglio del Cibo di Milano. Un Consiglio del Cibo è uno strumento istituzionale per definire uno spazio di dibattito permanente sulle questioni del sistema alimentare della città in grado di rappresentare differenti punti di vista e favorire le relazioni tra i diversi attori del ciclo alimentare. Gli ospiti sono stati il consigliere comunale di Milano e Consigliere Delegato della Città Metropolitana Anna Scavuzzo e l’esperto internazionale e fondatore del Toronto Food Policy Concil Wayne Roberts.

Il Consiglio Metropolitano del Cibo di Milano è stato definito all’interno delle “Linee di indirizzo per la Food Policy di Milano 2015-2020” e rappresenta un’iniziativa relativamente nuova in Europa: nel 2004 Londra ha avviato un’esperienza simile, ma uno dei primi e riconosciuti riferimenti a livello europeo è quello istituito a Bristol nel 2011. In realtà non si tratta di una novità in senso assoluto, perché istituzioni analoghe sono state create in diverse città della Norvegia e della Finlandia verso la fine degli anni 30 e a metà degli anni ’50.
Queste esperienze si sono diffuse, con forme diverse, in tutto il mondo e rappresentano uno strumento attraverso il quale i governi locali attivano modalità di dialogo strutturato con le diverse componenti della società in merito alle questioni che, direttamente o indirettamente, caratterizzano il sistema alimentare della città. In questo panorama mondiale, un impulso significativo è stato dato all’inizio degli anni 80 negli Stati Uniti a partire dalle sollecitazioni di gruppi sociali attivi su diversi fronti: nutrizione, lotta alla povertà e, in seguito, agricoltura sostenibile.

L’intervento di Anna Scavuzzo, consigliere del Comune di Milano e della Città Metropolitana, ha rappresentato l’attenzione del Comune nel confrontarsi con i temi dell’alimentazione per far nascere a Milano una vaste integrazione tra diversi settori pubblici, in grado di rendere maggiormente sostenibile la città nel suo complesso. Cogliendo l’opportunità del Consiglio Metropolitano del Cibo potrebbe essere consolidato un nuovo approccio sistemico, facendo dialogare diverse componenti della città per la definizione di risposte comuni a bisogni collettivi.

Wayne Roberts, esperto di Urban Food Strategy e fondatore del Toronto Food Policy Council, ha descritto l’avvio dell’esperienza canadese, una delle più strutturate e rilevanti a livello internazionale. Il Consiglio del Cibo di Toronto avviato dal 1998 si è configurato come un forum permanente per il coinvolgimento del governo urbano, cittadini, esperti, accademici e rappresentanti di settore a supporto dell’implementazione della Food Policy urbana.

Quest’esperienza canadese è stata rappresentata visivamente nel libro “Food and the Cities” di Andrea Calori ed Andrea Magarini. Attraverso un’infografica sono stati messi in relazione tutti gli aspetti chiave: soggetti, istituzioni, obiettivi, strumenti, politiche, monitoraggio, scalabilità percorrendo l’iniziativa di Toronto dal 1991 al 2014.

Toronto.png


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...