Governance

Il tema della promozione di forme innovative di governance delle città rappresenta un aspetto fondamentale sia per la progettazione di politiche alimentari urbane, sia per la loro attuazione: il carattere multiforme delle questioni che ruotano intorno al mondo del cibo richiede infatti un’integrazione di temi, attori e strumenti che necessita di attenzioni specifiche nei confronti delle modalità con cui questi argomenti vengono trattati e interpretati. Il tema della governance si articola in molti modi: dal supporto attivo all’autorganizzazione sociale, fino alla costituzione di apposite cabine di regia tecnico-istituzionali che garantiscano la necessaria trasversalità che caratterizza le politiche più complesse e una connessione attiva tra le molte tipologie di attori connessi.
Rispetto ai temi della governance un elemento chiave che si riscontra in numerose esperienze è la costituzione di forme specifiche di rappresentanza cittadina dei diversi bisogni e delle diverse competenze che legate al cibo. Come già descritto nel primo capitolo, alle rappresentanze istituzionali esistenti (per esempio consigli comunali, consulte di settore ecc.) si affiancano spesso dei consigli appositamente dedicati all’integrazione dei temi legati al cibo, con funzioni di ascolto, indirizzo, consultazione o deliberazione, talvolta vincolanti nei confronti delle altre rappresentanze formali.
Il tema della governance è legato anche alla misurazione degli effetti delle politiche e alla loro comunicazione attraverso la definizione di apposite metriche e la pubblicazione di report periodici, come parte di più ampi processi di rendicontazione pubblica delle politiche.